Patrizia

Avevo 50 anni quando ho incontrato il nemico. Da più di un anno avevo notato una strana formazione sulla pelle che inizialmente fu sottovalutata. Decisi di fare una consulenza da un chirurgo plastico che mi rimandò immediatamente da un senologo. Quella strana formazione fu rimossa ed analizzata. Era un carcinoma duttale infiltrante. Fu una notizia inattesa, una tempesta che si abbatteva improvvisamente su di me e sulla mia famiglia. Presa da un’iniziale sconforto mi armai di tutto il coraggio possibile consapevole del fatto che la battaglia bisognava affrontarla e vincerla. I miei cari mi spinsero ad ascoltare un altro parere che confermò la prima diagnosi. Ora era il tempo di agire. Fui operata, avevo paura, non mi sembrava possibile che fosse toccato a me. Non volevo che le mie due figlie mi vedessero soffrire. Affrontai il tutto, intervento e terapie. Ora sono passati quasi dieci anni, la vita è cambiata, il cancro mi ha insegnato a vivere in maniera diversa, ad affrontare tutto ciò che la vita mi riserva, nel bene e nel male, con la consapevolezza di poter vincere oggi come ieri. Vivo la vita, io ho vinto!!!

  • Fotografo: Luigi Cataldo
  • In Collaborazione con: Associazione "Cuore di Donna"